Le criptovalute hanno vissuto una seconda rinascita negli ultimi mesi, superando gli stessi limiti che avevano raggiunto in passato e segnando nuovi massimi storici. In questo mondo quasi tutti conoscono bitcoin, la prima e assolutamente principale criptovaluta del mercato, ma ci sono altri grandi progetti che forse non conoscete e che dovreste assolutamente conoscere:

Ethereum (ETH)
La seconda criptovaluta più popolare sul mercato è anche causa della carenza di schede grafiche sul mercato. Il suo algoritmo lo rende ideale per essere minato con schede come NVIDIA RTX, dove è possibile recuperare l’investimento in un 3070 (al prezzo di mercato reale) in soli tre mesi.La sua blockchain funziona in modo particolare, poiché oltre ad essere decentralizzata, è programmabile in modo che gli sviluppatori possano utilizzarla per creare nuove applicazioni decentralizzate, chiamate dapps. Grazie a questo, altre valute possono essere create sulla sua blockchain. È anche la blockchain utilizzata dagli NFT.

Binance Coin (BNB)
Questa criptovaluta, creata dal portale di scambio di criptovaluta Binance, è ampiamente utilizzata oggi. È iniziato come mezzo di pagamento per le commissioni su Binance ma a poco a poco viene utilizzato da sempre più fornitori di servizi di pagamento. Usa la blockchain di Ethereum.

Bitcoin Cash (BCH)
È emerso come un fork di Bitcoin a causa delle alte commissioni che Bitcoin ha oggi. Pertanto, Bitcoin è utile per il risparmio e gli investimenti, ma come mezzo di pagamento è più redditizio utilizzare altre valute come Bitcoin Cash. Il suo valore, tuttavia, non è salito tanto quanto quello di Bitcoin negli ultimi anni.

Tether (USDT)
USDT è la criptovaluta che muove il maggior volume di denaro, anche al di sopra dello stesso Bitcoin. La chiave è che si tratta di uno stablecoin, il che implica che il suo prezzo è legato a quello di una valuta fiat, in questo caso al dollaro. Grazie a questo, il suo valore è sempre 1, ed è molto comodo effettuare trasferimenti di denaro senza paura di perdere valore a causa delle fluttuazioni delle criptovalute.

Moneta USD (USDC)
Allo stesso modo, troviamo USD Coin, una stablecoin il cui valore è anche ancorato al dollaro ma è più utilizzato da trader e investitori che aziende e portali.

Litecoin (LTC)
Questa è una delle criptovalute più popolari al mondo ed è stata la seconda ad essere stata creata. Il suo design tecnico è identico a quello del Bitcoin, poiché era inteso come alternativa a questa valuta, ma finalizzato a transazioni di basso valore con basse commissioni.

Dogecoin (DOGE)
Sebbene possa sembrare una valuta “meme” per l’utilizzo del cane Shiba Inu, in realtà questa criptovaluta ha un sistema abbastanza avanzato ideale per effettuare pagamenti di piccole somme. La criptovaluta era inoltre usata per pagare “consigli” su alcune piattaforme come Twitch o Reddit. Il suo protocollo è basato su quello di Litecoin, dove però ogni blocco impiega 2,5 volte meno rispetto alla Litecoin stessa.

Polkadot (DOT)
Infine, abbiamo Polkadot, uno dei proiettori blockchain 3.0 più avanzati in circolazione. È open source, ed è composto da più blockchain: Relay chain, la principale in cui vengono effettuate le transazioni; Parachain, blockchain secondarie e bridge, che consentono il collegamento con blockchain esterni. È una valuta facilmente scalabile e personalizzabile con una grande interoperabilità.

Cardano (ADA) non ha bisogno di presentazioni. Ma se vuoi fare un ripasso del progetto di IOHK ti consigliamo leggere questa piccola introduzione: https://criptocardano.com/cose-cardano-ada/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui